Stefano Staffa Architettura e Design | CASA BROWN – Primo classificato “Interventi su edifici nuovi”

CASA BROWN – Primo classificato “Interventi su edifici nuovi”

Bastia Umbra – Perugia – Italia

L’intervento  è ubicato in via Firenze n° 46  nel comune di Bastia Umbra.

E’ inserito all’interno di un giardino, con piante di alto fusto (conifere), di proprietà Privata.

Questo spazio, silenzioso e dal sapore vagamente metafisico, è condiviso con la presenza di un villino dei primi del novecento, di pregevole fattura ed  impreziosito da inserti in ceramica decorata dell’artista russo David Zipirovic (russia 1885/1946) che dal 1923 al 1927 soggiorna in Umbria e collabora con la Maioliche Deruta Manifatture,  peraltro vincolato puntualmente dalla Soprintendenza Beni Ambientali .

Da subito si è percepito il carattere che il “luogo” emana fino a farne una vera e propria oasi di sobria e spiccata identità.

L’approccio non poteva e non doveva che essere quello di una compostezza scarna e pacata, senza rinunciare ad una sua precisa identità .

La proposta, infatti, proprio per questo non tende a proporsi come una sorta di chiassosa ed arrembante competizione; viceversa, rispettosa ed integrata, riesce a stabilire una capacità di dialogo con l’ambiente circostante preesistente.

L’attenzione per la scelta dei materiali e l’adeguatezza dell’intervento si esprimono in una “riuscita” fusione di colorazioni (“pelle”): il rivestimento dell’edificio in Cortèn e la sua tonalità marrone-rossiccia rendono possibile una ottimale integrazione con il paesaggio e con i colori delle alberature circostanti.

La costruzione si presenta come una sorta di grande scatola omogenea, “impenetrabile” ( lungo il piazzale Franchi) e  “rotta” lungo i timpani e la grande vetrata del giardino consolidato e non vessato da nessuna interferenza .

Risulta interessante questa contrapposizione dell’involucro esterno con gli ambienti interni, caratterizzati da una forte permeabilità ed evidenti trasparenze.

La scelta dei materiali risulta fondamentale per la definizione del carattere dell’edificio e l’inserimento di numerose superfici in vetro garantisce un’inattesa fluida lucentezza e trasparenza.  Fino quasi ad annullare la soglia tra interno ed esterno.

All’interno della parte esistente (copertura a due falde contrapposte) sono state introdotte le strutture di adeguamento sismico (pilastri, travi, solai, opere fondali e nuova copertura). l’ampliamento sarà realizzato con elementi in acciaio e vetro-camera.

Ai fini del controllo e risparmio energetico (Legge 10), tutta la superficie perimetrale dell’edificio ed il tetto è rivestita e coibentata da pannelli in fibra di legno naturale e protetta da pareti ventilate. ( cappotto).

Anno 2012-2013

Progettazione e D.L.

Stefano Staffa Architettura Design
Arch. Stefano Staffa

Collaborazioni

Progettisti strutturali: Ing. Patarini Moreno – Bastia,
Impianti: BieFfe Progettazioni – Corciano

Costruzione

Committenza: Privato – Bastia Umbra

Dati parametrici

Superficie lotto: mq. 4230,00
Volumetria realizzata: mc. 625,00
Superficie realizzata: mq. 238,00
Superficie parcheggi: mq. 37,50
Superficie a verde: mq. 3900,00